public

Loading...

AT MANAGEMENT it FINAL

published by igor

Want to create a visual like this?

Get Started
TENDINOPATIA ACHILLEA
SUGGERIMENTI PER LA GESTIONE
La tendinopatia achillea rappresenta tra il 9 e il 15% degli infortuni nei runner (Lysholm & Wiklander et al. 1987, van Ginkel et al. 2009) Tuttavia non è presente solo nella popolazione attiva, ma anche negli individui sedentari
La tendinopatia achillea è caratterizzata da dolore sul tendine di Achille, infiammazione locale o diffusa, rigidità mattutina, dolore e limitazione funzionale durante le attività come la corsa
Epidemiologia
Caratteristiche cliniche
Diagnostica per immagini
L’ecografia e la risonanza magnetica sono frequentemente utilizzate per confermare la diagnosi
COSA POTREBBE CAUSARE IL MIO DOLORE AL TENDINE DI ACHILLE?
La tendinopatia achillea è considerata un disturbo multifattoriale, con fattori estrinseci ed intrinseci che possono variare tra gli individui attivi/sportivi e quelli sedentari (O’Neil 2016)
SOGGETTI ATTIVI
SOGGETTI SEDENTARI
NOT RESPECTING REST TIME
MA E' TUTTO QUI?
Altri possibili fattori che potrebbero influenzare l’insorgenza e il recupero della tendinopatia achillea potrebbero essere...
Non rispettare il riposo Aspetti psicologici Paure e credenze Stress
QUALI SONO LE OPZIONI DI TRATTAMENTO MIGLIORI?
L'ESERCIZIO TERAPEUTICO è il trattamento basato su più prove di efficacia
ASPETTA E GUARDA = debolezza + perdita di tempo
Le INFILTRAZIONI, le ONDE D'URTO, la CHIRURGIA... non sono migliori dell'esercizio
I TRATTAMENTI PASSIVI non sono utili nel medio/lungo termine
PASSI DA SEGUIRE
GESTIONE INIZIALE
1
Ridurre le attività che provocano il dolore
Supporti: scarpe con sostegno, talloniere, ghiaccio…
Chiedi al tuo medico o al farmacista il dosaggio degli antinfiammatori
Gli antinfiammatori possono essere utili quando il dolore è forte  
VAI DAL FISIOTERAPISTA
2
Quando e perché? Racconto delle attività recenti e insorgenza del disturbo
Quanti sono i miei fattori di rischio?
Quali sono le mie paure e preoccupazioni? Cosa ho sentito dire sulla tendinopatia achillea?
Quanto sono forte? Forza nella catena cinetica
Come si modifica il mio dolore in base al carico?
e rispondi a queste domande...
Assicurati di fare tutte le domande che hai e… non preoccuparti!!! Sei in buone mani!!! Il tuo fisioterapista utilizzerà queste informazioni per personalizzare il trattamento e valuterà inoltre la necessità o meno di un consulto medico…
3
Esercizio terapeutico personalizzato per migliorare il dolore,  la forza e la funzionalità della catena cinetica
un programma personalizzato per le tue necessitá
Esercizio per mantenerti attivo e in forma  
Esercizio per aiutare il tuo umore
La chiave per migliorare il tuo dolore al tendine di Achille è completare gli esercizi previsti. Ricordati che nessuno  può fare gli esercizi per te, quindi eseguili e…
COSTANZA!!!
L’ESERCIZIO TERAPEUTICO E’ FONDAMENTALE
AUMENTA IL CARICO GRADUALMENTE E IN SICUREZZA
4
Dimentica cosa facevi prima dell’infortunio…
Inizia poco alla volta e incrementa costantemente (es. 10% alla settimana)
Il tuo fisioterapista è la guida migliore per modificare correttamente il programma di esercizi
Riduci il tempo e l’intensità se il dolore aumenta per più di 24 ore dopo l’esercizio
Non preoccuparti di quello che fanno gli altri…ogni persona è differente!!!
MONITORA IL DOLORE E L’ATTIVITA GIORNALMENTE
5
Questo ti aiuterà a vedere i miglioramenti
In caso di un aumento improvviso del dolore, ti permetterà di capire il motivo… ad esempio un nuovo esercizio, camminare troppo…
DIARIO
Ti ricorderà che hai bisogno di fare gli esercizi!
Un’agenda in bagno ti aiuterà a monitorare i primi passi ogni mattina e gli esercizi giornalieri prima di andare a letto
STILE DI VITA SANO, SEMPRE UNA VITTORIA!!!
6
L’attività fisica può aiutarti a perdere peso o a mantenere il tuo peso ideale. Essere attivi non significa che devi morire facendo esercizi…
OTTIMISMO!!!
Cerca di mangiare 5 volte al giorno e in modo più sano possibile con prodotti freschi e di stagione, evitando alimenti elaborati
Prova a dormire 8 ore al giorno e rispetta i giorni di riposo nel tuo programma
Limita l’assunzione di alcolici
Mens sana in corpore sano
VELOCE E FACILE
PAZIENZA
7
Tornare in pista può richiedere da 3 a 12 mesi, in base alla durata dei sintomi, alle limitazioni funzionali, alla debolezza muscolare e all’aderenza al programma
Altri trattamenti possono promettere un recupero più veloce, ma nessuno studio ha dimostrato risultati migliori rispetto all’esercizio basato sul carico progressivo
Ridurre il tempo di recupero o incrementare il carico troppo velocemente sono spesso associati a una ricaduta
LENTO E DIFFICILE
Se capisci questo processo e segui questi passi, avrai probabilmente un risultato positivo
FALLO!!!
Grazie
Questo opuscolo informativo è stato creato come parte di un lavoro no profit da Igor Sancho, con l’assistenza del Dr. Peter Malliaras e del Dr. Christian Barton. Traduzione a cura di Emanuele Tortoli e Samuele Passigli.
[email protected]
[email protected]
@DrChrisBarton
[email protected]
@DrPeteMalliaras
@sancho_igor
CLICCA QUI PER CONDIVIDERE